Grace & Partners

Growth Hacking: approccio al digital marketing

Sean Ellis ha fondato Qualaroo insieme ad Alex Sherstinsky e a Jason Meresman, con l’obiettivo di far crescere il business delle aziende della Silicon Valley. Dal 2010 ha aiutato numerose startup a far crescere il numero dei propri utenti in modo esponenziale e in pochissimo tempo. In che modo?

Grazie ad una sapiente combinazione tra marketing, programmazione e service design. Sean ha definito questo mix Growth Hacking.

 

Cosa è il Growth Hacking?

 

Il Growth Hacking è un processo di rapida sperimentazione attraverso una serie di canali di digital marketing per individuare i metodi più efficaci per far crescere il proprio business, attraverso:

  • tecniche di SEO, SEM
  • Email Marketing
  • Social Network
  • e A/B testing, tra le atre cose.

 

Il Growth Hacking è un mindset, uno status mentale preciso, una modalità di approccio che propone soluzioni innovative a problematiche sempre diverse, mettendo da parte strategie ben impacchettate da altri e inventandone continuamente di nuove.

 

Chi è e cosa fa il Growth Hacker?

 

Ecco il Growth Hacker in 4 punti:

  1. il Growth Hacker è un professionista che conosce principi di digital marketing e programmazione e li fonde in un equilibrio perfetto;
  2. il Growth Hacker è un vero e proprio hacker della crescita e ha un pensiero fisso in testa: aumentare il traffico e le conversioni, per trasformare quanti più visitatori possibili in utenti;
  3. il Growth Hacker lavora con budget contenuti, risorse limitate e tempi strettissimi, sperimenta, individua il target a cui rivolgersi e fa crescere velocemente la base utenti;
  4. il Growth Hacker pensa out of the box.

 

 

In questo video Nopadon Wongpakdee, Growth Hacker con 18 anni d’esperienza nel campo delle startup, parla di come il successo per un team non si basa su una singola tattica, ma sulla costruzione di una vera e propria macchina della crescita, una Growth Hacking Machine, appunto, finalizzata alla produzione di una sempre crescente base utenti.

Questo approccio scientifico si basa sull’analisi dei dati e mira a risultati a lungo termine, in modo da fornire un modello di crescita continuamente testato per individuare processi scalabili, prevedibili e replicabili, che anticipi le esigenze delle persone.

 

Fonte: blographik.it

Leave a comment:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top
benvenuto
La tua Agenzia
Creativa.
Progetti di alta qualità per clienti nazionali e internazionali. Richiedi ora informazioni su digitale, branding e storytelling.

GENERAL INQUIRIES
info@gracepartners.it

SOCIAL MEDIA