Grace & Partners

Cambia la ricerca Google

 

Sapevate che Google cambia i suoi algoritmi cinque volte al giorno? Come varierà il modo di cercare? E le sue risposte?

 

Cercheremo solo da mobile

  1. Google si sta adeguando al trend, cambiando i suoi algoritmi supportando il mobile first. Insomma, anche Google sta imparando a performare meglio su dispositivi mobili privilegiando testi più brevi e adeguando la risposta in base alla velocità del dispositivo da cui proviene la domanda.

 

Chiederemo parlando

  1. Quest’anno sarà l’anno del riconoscimento vocale. Già presente nell’era digitale, ma tutti inizieremo ad usarlo. Quindi la prassi sarà sempre più quella di dialogare con Google. A cui chiederemo tramite lo smartphone o l’assistente vocale casalingo tutto quello che vorremo. Ma attenzione: Google Home “registra” tutto quello che diciamo. Quindi se parlando tra moglie e marito uno dei due dirà: “Dovremmo cambiare il televisore”, aspettatevi un “bombardamento” di offerte dedicate.

 

La risposta sarà un video

  1. Google risponderà sempre più con i video, qualsiasi sarà la nostra richiesta. Ma soprattutto Google, che è anche proprietario di Youtube, cercherà i video che rispondo a un “Che cos’è?” o “Come funziona?” qualcosa.

 

Contenuti di qualità

  1. Non più parole chiave, ripetizioni, verticalità su un argomento: Google privilegia sempre di più in contenuti di qualità. Quindi, qualsiasi cosa cercheremo, tendenzialmente i primi contenuti saranno di alta qualità.

 

 

 

 

Fonte: Corriere.it

Leave a comment:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top
benvenuto
La tua Agenzia
Creativa.
Progetti di alta qualità per clienti nazionali e internazionali. Richiedi ora informazioni su digitale, branding e storytelling.

GENERAL INQUIRIES
info@gracepartners.it

SOCIAL MEDIA