Grace & Partners

SEO per desktop e mobile: come differenziare le due strategie

I professionisti del digital marketing lo sanno bene: la maggior parte del traffico sui siti web di tutto il mondo proviene da device mobili, non più da desktop. Ma quali sono le percentuali?

Ben il  57% del traffico proviene da device mobili quali smartphone e tablet anche se in realtà questi ultimi non vengono sempre considerati dispositivi mobili e solo il 43% del traffico avviene tramite Desktop.

 

La differenza tra desktop e mobile

 

BrightEdge ha svolto una ricerca su Google analizzando ben 25 milioni di keyword. La conclusione? Il 79% dei risultati sono diversi tra mobile e desktop. Il che significa che Google mostra risposte diverse a seconda che l’utente stia usando uno smartphone o che si trovi su una postazione desktop.

Visto che riceviamo più visite da mobile che da desktop, tanto vale optare per un approccio alla progettazione di tipo mobile first. Ovvero, partiamo dalla versione mobile per estenderci successivamente a quella desktop.

 

Di seguito 3 consigli su come impostare una strategia SEO e content che tenga conto di questa ricerca:

 

Fai un’analisi keyword solo da mobile: quando usiamo uno smartphone, proprio perché ci troviamo in situazioni in cui è più complicato usare le mani, sfruttiamo gli assistenti vocali come Google Now, Apple Siri… Ecco che le ricerche svolte da mobile sono molto discorsive e verbose perché, sfruttando la voce, possiamo pronunciare frasi anche lunghe per esprimere gli stessi concetti che normalmente andremmo a sintetizzare con una keyword. Sulla base delle keyword trovate bisogna capire l’intento della ricerca che si cela dietro ad ogni parola chiave analizzando la serp che Google restituisce. Successivamente bisogna creare dei contenuti che vadano a rispondere esattamente alle domande che gli utenti pongono via mobile.

 

La velocità su mobile è un fattore decisivo: quando realizzi il tuo sito pensandolo per gli utenti in movimento, considera la versione AMP delle tue pagine web. Sono queste che consentono al tuo sito di aprirsi rapidamente anche su un device mobile e ad evitare che le persone lo abbandonino a causa della lentezza di caricamento.

 

Comprendi, differenzia e traccia il traffico da mobile e da desktop: individua le KPI giuste e monitora bene il traffico che arriva dai dispositivi mobili e quello che viene dal desktop. Misura separatamente i tassi di rimbalzo, le visite per le pagine di destinazione, le conversioni per avere un’immagine più chiara di come stai raggiungendo i clienti mobile.

 

Fonte: Ninja Marketing

Leave a comment:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top
benvenuto
La tua Agenzia
Creativa.
Progetti di alta qualità per clienti nazionali e internazionali. Richiedi ora informazioni su digitale, branding e storytelling.

GENERAL INQUIRIES
info@gracepartners.it

SOCIAL MEDIA