Grace & Partners

Marketing e creatività: il successo di una strana coppia!

Per marketing creativo si intende tutto l’insieme delle attività di marketing che non possono essere ricomprese nel marketing tradizionale. Il marketing creativo non interrompe i consumatori mentre guardano la tv o si informano in internet, ma diventa esso stesso un modo di informare e intrattenere. Il marketing creativo funziona se riesce ad attirare l’attenzione e a coinvolgere davvero, così sarà il pubblico a diffondere la pubblicità.

 

I consumatori

 

I consumatori oggi sono sempre più resistenti alla pubblicità perché sono costantemente sovraesposti a stimoli provenienti da ogni canale a tal punto da non fare più caso ai cartelloni pubblicitari, spot tv, banner.  Anche il concetto di consumatore non è più quello originario, perché con l’uso massivo di internet sono diventati utenti che hanno un ruolo attivo nella creazione di nuove mode e sono sempre più informati e a caccia di informazioni. Quindi non più persone che consumano, ma persone che partecipano al processo produttivo e di diffusione dei prodotti.

Le aziende  non possono restare indifferenti a questo fenomeno che è inarrestabile e devono far fronte a questa realtà ripensando il proprio modo di fare marketing. La forte spinta che viene dal mondo digital è un’opportunità da prendere al volo per sfruttare al meglio le infinite possibilità che offre, facendo del digital marketing lo strumento principale con cui approcciare il mercato e spostare l’ago della bilancia dall’offline all’online.
Bisogna vedere il marketing pensando in modo creativo, questa è la sfida!

 

Messaggi non convenzionali

 

Ecco perché a livello di comunicazione è necessario creare messaggi non convenzionali che stupiscano e per farlo serve l’originalità e la creatività. Le aziende devono attirare l’attenzione del pubblico distinguendosi rispetto ai competitor e poi far innescare un passaparola a proprio vantaggio.
Una strategia di marketing on line veramente creativa deve basarsi su idee che funzionano per raggiungere gli obiettivi stabiliti; è l’elemento creativo che può fare la differenza nei confronti dei competitor. Il processo creativo deve generare un messaggio inaspettato, ma sempre pertinente con il prodotto e attinente con il consumatore/utente.
La sinergia tra web marketing e creatività deve portare ad una comunicazione inusuale rilevante con il contesto in cui è inserita, altrimenti perderebbe efficacia. Può sembrare facile creare un contenuto che sia originale, ma per far sì che una comunicazione raggiunga l’obiettivo prefissato, si deve rispettare la condizione di coerenza e rilevanza con il contesto. Per farlo non si devono perdere di vista i risultati delle analisi e degli studi di marketing che restano comunque alla base del processo del marketing creativo.

 

La squadra del marketing creativo

 

Per coniugare marketing e creatività è necessario comporre una squadra che vada in questa direzione. Questo vale sia per la comunicazione tradizionale che per quella sul web. Il successo di un’idea in genere non è frutto del lavoro di un singolo, ma nasce dalla collaborazione di più persone che hanno competenze diverse e variegate. È lo sforzo comune del team che fonde conoscenze, competenze e professionalità seguendo la direzione strategica per perseguire obiettivi specifici.
La struttura aziendale di marketing online deve riuscire a trovare il giusto equilibrio tra ricerca ed espressione creativa. Il processo creativo deve iniziare dai dati e finire con la produzione, quindi il talento creativo deve essere aperto al confronto ed al feedback continuo. Il lavoro creativo nasce da un incontro di idee, professionalità e relazioni che genera un risultato originale e rilevante.
Parola d’ordine: collaborazione!
Quali sono le figure che devono essere presenti nel team creativo?  Come si è detto, non possiamo prescindere dalle attività basilari di marketing, tutto parte da lì, quindi nella nostra squadra ci saranno donne e uomini che studiano modelli, estraggono dati, analizzano il mercato, leggono e interpretano i risultati di un sondaggio.

 

I creativi

 

Il processo creativo è un processo di modellazione, il digital marketing manager analizza i dati fondamentali e li usa per spiegare al team perché il prodotto si adatta oppure no ad un certo mercato, quali sono le caratteristiche del mercato di riferimento e perché c’è o non c’è più potenziale. I creativi a questo punto modellano e danno forma ai dati trasformandoli in un racconto sensato, vendibile e accessibile. Il processo termina con la creazione del prodotto, i dati si trasformano in un’offerta tangibile che è pronta per entrare in un canale di comunicazione e influenzare il mercato.

Tra i creativi ha un ruolo fondamentale il copywriter che ha il compito di interpretare i dati e farli diventare comprensibili sia per i partner commerciali dell’azienda che per i consumatori finali. È lui che trasforma i numeri in una trama. Quando la sua attività ha fatto nascere una narrazione coerente, la palla passa al creativo successivo: il web designer.

Il  web designer deve trasformare la trama nel suo aspetto estetico e creare un’infografica che ben si sposi con il web nelle sue declinazioni e che faciliti l’accessibilità al target di riferimento. Deve fare attenzione a scegliere il design più funzionale in base al canale on line di comunicazione che verrà utilizzato. Nel suo lavoro può essere affiancato da esperti video e esperti in animazione per creare materiale che possa catturare l’attenzione ed essere condiviso sui social network.

 

Fonte:Digitalcoach

Leave a comment:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top
benvenuto
La tua Agenzia
Creativa.
Progetti di alta qualità per clienti nazionali e internazionali. Richiedi ora informazioni su digitale, branding e storytelling.

GENERAL INQUIRIES
info@gracepartners.it

SOCIAL MEDIA