Grace & Partners è una società di consulenza aziendale e servizi tecnologici per il Marketing. Sfruttando le competenze acquisite in ambito di consulenza e interactive marketing Grace & Partners supporta i clienti nell'innovazione di tutti gli aspetti del loro business con Idee Persone e Progetti. Le Idee più Innovative, le Persone Giuste ed i Progetti Migliori.
Top

Perché includere la Social Proof nella Social Media Strategy

Grace & PartnersAcademy Perché includere la Social Proof nella Social Media Strategy
social media strategy

Perché includere la Social Proof nella Social Media Strategy

I social media non hanno un effetto diretto sulla SEO, tuttavia i segnali sociali come i Mi Piace di Facebook, i tweet di Twitter, i +1 di Google+, ecc. aiutano a disinnescare i dubbi dei potenziali clienti, abbassando il loro livello di diffidenza. Questo concetto è espresso generalmente col termine “social proof”, ovvero la riprova sociale che è un aspetto da includere nella definizione della social media strategy.

 

Si tratta di un concetto che viene dalla psicologia cognitiva e che stabilisce questo: le persone tendono a giudicare validi i comportamenti che sono diffusi.

 

Tecnicamente le recensioni che vengono consultate online si chiamano social proof e sono di vitale importanza per l’online reputation management di un brand.

 

Uno studio condotto nel 2014 evidenzia come l’88% degli utenti consulta le recensioni online per decidere se un brand è affidabile o meno, e ogni anno si assiste a una crescita positiva e costante di questa tendenza.

 

Inoltre, è diventata quasi un’abitudine per i consumatori leggere le recensioni riportate da tool come Yelp, Foursquare e Tripadvisor prima di arrivare alla fase di acquisto, ultima tappa del buyer’s journey.

 

In realtà esistono diverse tipologie di social proof:

 

Expert Social Proof

 

Si tratta del tipo di testimonianza più veritiera e credibile, in quanto arriva da un vero professionista esperto del tema trattato. Questa tipologia viene utilizzata solitamente dai grandi brand del settore fashion & luxury e viene fornita dai cosiddetti influencer marketing in quanto richiede l’utilizzo di un testimonial famoso per sponsorizzare un determinato prodotto o servizio.

 

User Social Proof

 

La testimonianza di un utente è la più semplice e diretta, ma anche la meno controllabile da parte del brand: il consumatore, infatti, può lasciare una recensione sia positiva che negativa della sua esperienza.

L’importante per l’azienda oggetto della review negativa è mai cancellare il commento o attaccare in malo modo l’utente, ma capire la natura del problema e cercare una possibile soluzione insieme al consumatore insoddisfatto.

 

Crowds Social Proof

 

Con “wisdom of the crowd” si intende un feedback comune per una larga fetta di utenti: in questo caso il consumatore si affida al pensiero comune espresso dall’utenza.

 

Friends Social Proof

 

Il concetto di “wisdom of your friends” si riferisce alle cosiddette amicizie social: ovvero, questo tipo di social proof si avvale degli algoritmi delle piattaforme come Facebook e Twitter che consigliano di interagire con i contenuti e i profili che i tuoi contatti stanno già seguendo.

Può sembrare una social proof poco interessante, ma è provato che circa il 16% dei nuovi followers deriva proprio da questo tipo di suggerimenti.

 

È chiaro che la social proof è un aspetto di cui tener conto nella definizione della social media strategy.

Nessun Commento

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi